Casa » Salute » Salute Mentale » Cosa è successo a Joyce Vincent?

Cosa è successo a Joyce Vincent?

Secondo una ricerca, ci sono circa 60 persone che muoiono da sole nelle loro case ogni settimana. Queste persone sono spesso senza famiglia o amici che le aiutino o addirittura a pianificare i loro riti funebri. Lo studio ha anche mostrato che gli uomini hanno due volte e mezzo più probabilità di morire da soli rispetto alle donne. Ma hai sentito la triste storia di Joyce Vincent?

Incontra Joyce Vincent, una donna morta nel 2003, ma i suoi resti sono stati ritrovati nel 2006 quando le autorità hanno fatto irruzione nel suo appartamento a causa di bollette non pagate. Il suo cadavere era gravemente decomposto e quasi scheletrico.

Chi era Joyce Vincent?

Joyce Carol Vincent è nata il 19 ottobre 1965 a Hammersmith, Londra. I suoi genitori erano Lyris Vincent, morta nel 1976 quando Joyce aveva 11 anni, e il falegname Lawrence Vincent, morto nel 2004. Entrambi i suoi genitori erano immigrati dall'isola di Grenada, nei Caraibi orientali, che si trova a circa 150 chilometri a nord di Valenzuela. Joyce è stata cresciuta dalle sue quattro sorelle maggiori mentre aveva una relazione tesa con il loro padre emotivamente distante. Ha frequentato la Melcombe Primary School e la Fulham Gilliat School per ragazze e ha lasciato la scuola a 16 anni senza qualifiche.

Ha lavorato come segretaria nel 1985 presso OCL, a Londra, e si è trasferita in C.Itoh poi Law Debenture prima di entrare in Ernst & Young, dove ha lavorato in un dipartimento del tesoro per quattro anni fino alle dimissioni nel marzo 2001.

Il motivo per cui Vincent ha lasciato l'azienda non era noto. Dopo aver lasciato il lavoro alla Ernst & Young, è diventata volontaria in un centro di accoglienza per abusi domestici ad Haringey e ha avuto un altro lavoro come addetta alle pulizie in un hotel economico. Nel 2001 ha iniziato a essere distante dalla sua famiglia e dai suoi amici. Alla fine ha interrotto le comunicazioni con loro e si diceva che una volta fosse stata vittima di abusi domestici, ma si vergognava troppo per denunciarlo. Vincent aveva un ragazzo, ma nessuno riuscì a rintracciarlo, nemmeno dopo la sua morte.

Nel 2003, Vincent è stata portata in ospedale dopo aver vomitato sangue e le è stata diagnosticata un'ulcera peptica, che potrebbe aver causato la sua morte o un'altra speculazione era un attacco d'asma. (Fonte: Alchetron)

Quando è morta Joyce Vincent?

Vincent è morta intorno al dicembre 2003 nel suo monolocale in un complesso residenziale sopra Wood Green Shopping City, nel nord di Londra. Aveva 38 anni. Il suo corpo non è stato ritrovato fino al 25 gennaio 2006, tre anni dopo la sua morte. La sua morte è stata scoperta solo quando gli ufficiali giudiziari hanno fatto irruzione nel suo appartamento per riprenderselo. I suoi vicini non hanno pensato molto al cattivo odore del suo corpo in decomposizione, pensando che provenisse dai cassonetti dei rifiuti vicini. (Fonte: Alchetron)

In che modo la morte di Vincent è passata inosservata?

Metà dell'affitto di Vincent veniva pagato al Metropolitan Housing Trust da agenzie di beneficenza che le facevano credere che fosse ancora viva. I funzionari dell'edilizia abitativa si sono accorti solo quando il suo affitto mancava di circa 2,400 sterline distribuite in tre anni. Quando le autorità sono arrivate nel suo appartamento, il suo televisore era acceso e hanno concluso che era stato acceso ininterrottamente dal 2003. Il suo sistema di riscaldamento era ancora in funzione perché anche la sua elettricità veniva pagata attraverso i suoi pagamenti automatici di addebito. Quando il cadavere di Vincent è stato trovato, giaceva sul pavimento, accanto a una borsa della spesa con dei regali incartati, ma nessuno sapeva per chi fossero. La sua morte è stata giudicata per cause naturali perché la sua porta era a doppia serratura e non c'era alcun segno di gioco scorretto. (Fonte: Alchetron)

In che modo la morte di Joyce Vincent ha ispirato Carol Moley?

Nel 2011, Carol Moley ha scritto e diretto il film Sogni di una vita, che era basato sulla storia del compianto Joyce Vincent. Zawe Ashton ha interpretato il suo personaggio. Lo scrittore-regista ha intervistato gli amici di Vincent e coloro che l'avevano conosciuta per inventare questo film documentario.

Secondo Moley, era interessata alla vita di Vincent, pensando che, come piace a molti, nessuno si sia accorto della sua scomparsa dalla società. Moley voleva avere un impatto semplice ricordando alle persone di riconnettersi. In una delle sue interviste, ha detto che era piuttosto difficile per lei individuare le persone che conoscevano Vincent e pensava che se nessuno avesse collaborato all'intervista, avrebbe proseguito il film e forse si sarebbe concentrata su altri fattori come i luoghi in cui è stata , il suo lavoro e simili.


Fortunatamente, alcuni degli amici di Vincent e persino quelli con cui è uscita decenni fa hanno accettato di far parte del suo documentario. Tutto quello che avevano da dire era quanto fosse vivace, intelligente e brava una persona che era una volta. (Fonte: Il guardiano)

Lascia un tuo commento