Casa » Legge e governo » Enti Pubblici » Thomas Jefferson voleva che la Costituzione fosse riscritta ogni 19 anni

Thomas Jefferson voleva che la Costituzione fosse riscritta ogni 19 anni

Zachary Elkins, sopra, un professore di scienze politiche, sta lavorando con Tom Ginsburg, sotto, un professore di diritto dell'Illinois, su un progetto per raccogliere e analizzare circa 760 costituzioni utilizzate in tutto il mondo da quando la Costituzione degli Stati Uniti è entrata in vigore.

"Jefferson pensava che i morti non dovessero governare i vivi, quindi le costituzioni dovrebbero scadere frequentemente, ma il fatto è che la Costituzione degli Stati Uniti è stata rapidamente sancita dal pubblico ed è la costituzione più antica del mondo", ha affermato Zachary Elkins, professore di scienze politiche all'Illinois.

Molte altre costituzioni non durano molto a lungo, secondo Elkins, che sta lavorando con Tom Ginsburg, un professore di diritto dell'Illinois, a un progetto per raccogliere e analizzare circa 760 costituzioni utilizzate in tutto il mondo dall'entrata in vigore della Costituzione degli Stati Uniti.

In un documento di lavoro, Elkins, Ginsburg e James Melton, uno studente laureato in scienze politiche dell'Illinois, hanno sostenuto che le costituzioni sono preziose limitando il comportamento del governo.

"Il nostro obiettivo è migliorare la scienza del design costituzionale sviluppando un set di dati completo", ha affermato Elkins.

Mentre le costituzioni scritte sono ora in vigore, è difficile prevedere se questi documenti aiuteranno a risolvere le complessità istituzionali ed etniche in entrambi i paesi, secondo Ginsburg.


Fonte: https://news.illinois.edu/view/6367/206732


U. di I. studiosi che raccolgono, analizzano le costituzioni di tutto il mondo

Zachary Elkins, sopra, un professore di scienze politiche, sta lavorando con Tom Ginsburg, sotto, un professore di diritto dell'Illinois, su un progetto per raccogliere e analizzare circa 760 costituzioni utilizzate in tutto il mondo da quando la Costituzione degli Stati Uniti è entrata in vigore.

CHAMPAIGN, Illinois – Thomas Jefferson credeva che la costituzione di un paese dovesse essere riscritta ogni 19 anni. Invece, la Costituzione degli Stati Uniti, che Jefferson non ha aiutato a scrivere (era a Parigi in qualità di ministro degli Stati Uniti in Francia quando la Convenzione costituzionale si è tenuta a Filadelfia), ha prevalso dal 1789.

"Jefferson pensava che i morti non dovessero governare i vivi, quindi le costituzioni dovrebbero scadere frequentemente, ma il fatto è che la Costituzione degli Stati Uniti è stata rapidamente sancita dal pubblico ed è la costituzione più antica del mondo", ha affermato Zachary Elkins, professore di scienze politiche all'Illinois.

Molte altre costituzioni non durano molto a lungo, secondo Elkins, che sta lavorando con Tom Ginsburg, un professore di diritto dell'Illinois, a un progetto per raccogliere e analizzare circa 760 costituzioni utilizzate in tutto il mondo dall'entrata in vigore della Costituzione degli Stati Uniti.

"C'è molta mortalità infantile", ha detto Ginsburg, osservando che l'età media per una costituzione nazionale è di soli 16 anni.

La tipica costituzione africana dura solo circa 10 anni, mentre quelle dell'America Latina in media 12.4 anni e Haiti scrive una nuova costituzione circa ogni tre anni. D'altra parte, le costituzioni dell'Europa occidentale in genere durano 32 anni e quelle dell'Asia per 19 anni.

Varie costituzioni socialiste hanno avuto la tendenza a seguire l'insediamento di nuovi leader in Unione Sovietica (1936, 1977) e in Cina (1982).

Nonostante l'importanza che la maggior parte delle nazioni attribuisce all'avere una costituzione scritta, c'è poco accordo su cosa esattamente dovrebbe contenere il documento.

La Costituzione degli Stati Uniti è un esempio di documento che specifica i "diritti negativi" oi diritti dei cittadini di essere liberi dall'intrusione del governo.

Molte costituzioni, specialmente quelle scritte dopo la seconda guerra mondiale, enfatizzano i "diritti positivi" oi diritti dei cittadini a un alloggio dignitoso, un ambiente pulito e una buona istruzione da parte dei loro governi.

Un'altra differenza tra le costituzioni è la quantità di dettagli contenuti nel documento. La Costituzione degli Stati Uniti proclama principi generali (in parte perché gli autori originali erano divisi su questioni politiche chiave) che sono stati interpretati dai tribunali statunitensi. In alcuni paesi, le pratiche istituzionali sono state accettate come "costituzionali" anche se non sono mai state scritte in legge, mentre in altri paesi, come in Messico, la governance effettiva non corrispondeva ai principi proposti nelle loro costituzioni.

Sorprendentemente, secondo gli studiosi dell'Illinois, non esistono dati sistematici sul contenuto, le disposizioni e la struttura delle costituzioni. Questa lacuna nella ricerca limita lo studio comparativo di quali tipi di costituzioni rendono le istituzioni politiche più durevoli ed efficienti.

"Il nostro obiettivo è migliorare la scienza del disegno costituzionale sviluppando un set di dati completo che registri le caratteristiche delle costituzioni, sia contemporanee che storiche", hanno scritto.

Anche descrivere i contenuti di una costituzione è difficile date le ampie variazioni tra paesi e periodi di tempo. In un documento di lavoro, Elkins, Ginsburg e James Melton, uno studente laureato in scienze politiche dell'Illinois, hanno sostenuto che le costituzioni sono preziose limitando il comportamento del governo.

“Senza un impegno per una legge superiore, uno stato opera per il beneficio a breve termine di chi è al potere e lascia coloro che non sono al potere con maggiori probabilità di ricorrere a mezzi extra-costituzionali per assicurarsi il potere”, hanno scritto. "Limitando la portata del governo, le costituzioni rendono possibile il governo".

Un'altra funzione delle costituzioni è definire una nazione e i suoi obiettivi. Questa funzione è particolarmente importante nei paesi in cui i cittadini hanno forti identità etniche o comunitarie che competono con un'identità nazionale.

“Anche una dittatura ha bisogno di istituzioni consolidate attraverso cui governare”, hanno osservato gli studiosi.

Aiutato da un certo numero di studenti laureati, il team dell'Illinois ha finito di raccogliere dati sulle costituzioni attuali di 192 paesi. I ricercatori hanno in programma di raccogliere informazioni sulle costituzioni storiche risalenti ai primi anni del 1800.

"Il nostro obiettivo è migliorare la scienza del design costituzionale sviluppando un set di dati completo", ha affermato Elkins. "Oltre a rispondere alle domande di ricerca, il set di dati promette di pagare dividendi significativi per la progettazione delle costituzioni negli stati in transizione verso la democrazia".

Ginsburg ha osservato che la stesura di una costituzione è stato un importante obiettivo della politica statunitense in Afghanistan e in Iraq. Sebbene siano ora in vigore costituzioni scritte, è difficile prevedere se questi documenti aiuteranno a risolvere le complessità istituzionali ed etniche in entrambi i paesi, secondo Ginsburg.

Il progetto del set di dati sulle costituzioni è sponsorizzato dall'Illinois Center for the Study of Democratic Governance. Il progetto ha ricevuto una sovvenzione biennale di $ 197,000 dalla National Science Foundation.