Casa » La nostra storia » Carrie Nation ha combattuto contro il diffuso consumo di alcol negli Stati Uniti prima del proibizionismo attaccando i saloon con un'accetta.
Carrie nazione

Carrie Nation ha combattuto contro il diffuso consumo di alcol negli Stati Uniti prima del proibizionismo attaccando i saloon con un'accetta.

Carry A. Nation ha adottato un approccio diretto per promuovere gli obiettivi del movimento proibizionista, spesso troppo diretto per i gusti delle autorità. La sua insolita storia di vita non era solo coinvolgente in sé e per sé, ma evidenziava anche alcune delle motivazioni che le donne avevano per unirsi al movimento che alla fine portò al proibizionismo. Ma sapevi come ha iniziato la sua attività di advocacy?

Carrie Nation, una donna che ha usato un'accetta per attaccare i saloon per protestare contro il diffuso consumo di alcol negli Stati Uniti prima del proibizionismo.

La storia dietro la sua battaglia con l'alcol

Secondo la State Historical Society del Missouri, Nation proveniva dal Kentucky, dove è cresciuta in una famiglia di schiavisti con una grande fattoria. Dopo la guerra civile, la sua famiglia si trasferì nel Missouri, dove sposò Charles Gloyd quando aveva 21 anni. Era un giovane medico che aveva prestato servizio nell'esercito dell'Unione ma anche un alcolizzato che non poteva mantenere un lavoro o sostenerla finanziariamente. Nation è tornata dai suoi genitori dopo essere rimasta incinta. Charlie, sua figlia, che prende il nome da Gloyd, è nata a settembre e Gloyd è morta solo pochi mesi dopo. Nonostante si sia ricostruita la vita, sia diventata un'insegnante e alla fine si sia risposata con un avvocato di nome David Nation, Nation è stata influenzata dal suo primo matrimonio disfunzionale. (Fonte: La rivista Smithsonian)

L'approccio di Carrie Nation contro l'alcol

Nation iniziò ad avere visioni man mano che cresceva e diventava più religiosa. Secondo la società storica, anche suo marito divenne predicatore. Si trasferirono in Kansas, dove Nation fondò una filiale della Women's Christian Temperance Union.

Il sindacato, fondato nel 1874, ha cercato di vietare l'alcol a causa dei danni che ha causato alle famiglie, in particolare donne e bambini i cui parenti maschi hanno bevuto eccessivamente. Un coniuge alcolizzato e forse violento era un grosso problema quando le donne non avevano diritti legali e possibilità di ricorso e dovevano fare affidamento su capifamiglia maschi per parte o tutto il reddito familiare. Tuttavia, la crociata contro l'alcol si espanse presto per includere altre fonti di impurità sociale percepite, come il fumo e la promiscuità sessuale. Il sindacato ha proposto di curare questi vizi concedendo alle donne il diritto di voto e arruolando i servizi sociali delle donne bianche della classe media.

L'approccio di Nation alla crociata del proibizionismo fu più diretto di quello di molte donne intorno a lei. In questo giorno del 1900, distrusse il bar del Carey Hotel di Wichita, Kansas, con un'accetta. È stata arrestata, ma Nation, che è stata rilasciata poco dopo l'incidente, è diventata famosa per aver portato un'accetta e aver demolito i saloon. (Fonte: La rivista Smithsonian)

Il marchio di Carrie Nation

Carry Nation ha capito il valore del suo marchio; ha registrato il suo nome insolito, che è anche scritto Carrie in alcuni resoconti in Kansas, secondo la Virginia Commonwealth University. Nation, alta quasi un metro e ottanta, ha usato la sua presenza imponente per promuovere la sua causa e il suo marchio. Ha anche lasciato il Kansas, dove la vendita di alcolici era tecnicamente illegale, e ha portato con sé la sua vista e l'ascia di guerra.

Il suo comportamento ha provocato un tremendo tumulto e l'ha mandata in prigione ripetutamente per condotta disordinata e disturbo della pace. Successivamente, le multe sono state pagate con la vendita di spille da accetta in peltro. Nation maneggiava la sua voce con la stessa efficacia della sua scure, esprimendo eloquentemente la sua opinione e ispirando gli altri in numerose occasioni. Anche i nemici giurati hanno riconosciuto il suo successo con l'imposizione convincente delle leggi proibizionistiche e la diffusione del suo messaggio.

Virginia Commonwealth University

Nation e suo marito divorziarono nel 1901 e lei trascorse il resto della sua vita in tournée. I suoi sforzi le hanno permesso di acquistare una piccola fattoria in Arkansas, che aveva in programma di trasformare in una scuola proibizionista per educare altri attivisti. Morì nel gennaio 1911, quasi un decennio prima della ratifica del diciottesimo emendamento. (Fonte: La rivista Smithsonian)

Immagine da Vinepair

Lascia un tuo commento