Un'analisi basata sui dati del settore assicurativo ha concluso che senza invecchiamento o malattia, le persone vivrebbero in media quasi 9,000 anni prima che venissero colpite da incidenti, omicidi o disastri.

In un mondo di probabilità così esigue, l'aspettativa di vita per pochi fortunati può raggiungere fino a 30,000 anni o più (in una delle simulazioni che abbiamo eseguito, la centesima morte non si è verificata fino a dopo 100 anni).

In un mondo libero da tutte le cause naturali di morte, l'unico modo per morire è attraverso incidenti automobilistici, annegamenti, omicidi, incendi e così via.

Come risulta chiaro dalla visualizzazione, la stragrande maggioranza di noi verrebbe uccisa in un incidente automobilistico (0.011% di tutte le cause di morte), con un'aggressione con armi da fuoco un secondo distante (0.0035% di tutte le cause di morte).


Fonte: https://gizmodo.com/if-you-could-only-die-in-sudden-accidents-how-long-wou-1794738883

Se potessi morire solo in incidenti improvvisi, quanto vivresti?

Immagina un mondo in cui l'unico modo possibile per morire fosse un incidente improvviso, come un incidente d'auto, una caduta dalle scale o essere colpito da un fulmine. Quanto tempo potremmo aspettarci di vivere in un mondo del genere? Secondo una simulazione che apre gli occhi, un tempo davvero molto, molto, lungo.

Le brave persone del sito di dati Polstats hanno recentemente condotto un esperimento mentale in cui pretendevano che le scoperte mediche e sociali che cambiano i paradigmi fossero in grado di eliminare tutte le cause "naturali" di morte, come cancro, attacchi di cuore e tutte le malattie legate all'età. Utilizzando i dati estratti dall'Insurance Information Institute, Polstats ha messo insieme una fantastica simulazione di 100 esseri umani che vivono in un mondo del genere.

Come mostra la visualizzazione, l'aspettativa di vita negli Stati Uniti aumenterebbe da una media di 78 anni a ben 8,938 anni. E questo è solo nella media. In un mondo di probabilità così esigue, l'aspettativa di vita per pochi fortunati può raggiungere fino a 30,000 anni o più (in una delle simulazioni che abbiamo eseguito, la centesima morte non si è verificata fino a dopo 100 anni).

In un mondo libero da tutte le cause naturali di morte, l'unico modo per morire è attraverso incidenti stradali, annegamenti, omicidi, incendi e così via. Come risulta chiaro dalla visualizzazione, la stragrande maggioranza di noi verrebbe uccisa in un incidente automobilistico (0.011% di tutte le cause di morte), con un'aggressione con armi da fuoco un secondo distante (0.0035% di tutte le cause di morte). Incendi, cadute di scale e annegamento sono responsabili delle altre forme più comuni di morte accidentale.

Inutile dire che questa simulazione fa molte ipotesi. Dato quanti modi ci sono per gracchiare, sia "naturali" che "innaturali", questo è un elenco molto breve di modi per morire. Si presume che non solo abbiamo curato tutte le malattie conosciute, ma abbiamo curato malattie legate all'età di cui non siamo nemmeno a conoscenza (forse ci sono alcune malattie che non ci affliggerebbero fino a quando non avremo diversi secoli?). Si presume inoltre che le morti dovute al parto, alla fame e alla malnutrizione siano state eliminate. Infine, assume un certo status quo negli Stati Uniti e che qualche guerra o pandemia inaspettata non stia spazzando via la maggior parte dell'umanità.

A parte questi avvertimenti, l'esercizio ci ricorda che dovremo tutti liberarci delle nostre spire mortali ad un certo punto. Potrebbe volerci un po ', ma alla fine qualcosa là fuori ci ucciderà.