Uno studio di Harvard ha rilevato che l'assunzione di un "lavoratore tossico" altamente produttivo fa più danni ai profitti di un'azienda rispetto all'impiego di diversi lavoratori meno produttivi, ma più cooperativi.

I dipendenti tossici non si preoccupano degli obiettivi di un'azienda, né si preoccupano di costruire relazioni con i colleghi.

Secondo i risultati, evitando l'assunzione di un dipendente tossico, le aziende risparmieranno una media di $ 12,489 evitando potenziali spese legali ed evitando, tra le altre cose, una riduzione del morale dei dipendenti.

I risultati mostrano che evitare un dipendente tossico genera rendimenti di quasi due a uno rispetto a quelli generati quando le aziende assumono una rock star.

Secondo Candida, le aziende commettono l'errore di assumere dipendenti potenzialmente tossici non concentrandosi sulle assunzioni per adattarsi alla cultura aziendale.

"Trattenere i dipendenti che sono resistenti al cambiamento e alla crescita può portare a comportamenti tossici mentre quei dipendenti cercano di sopravvivere", dice.

Lo studio di Harvard ha trovato prove che i dipendenti tossici sono più produttivi del lavoratore medio.

Le organizzazioni devono spesso confrontarsi con la situazione in cui devono decidere se licenziare un dipendente tossico ad alte prestazioni per migliorare il morale del team.

Candida dice: "I dipendenti tossici sono i migliori perché sono letteralmente diventati saputelli.

A quanto pare, evitare i lavoratori tossici è ancora meglio per l'organizzazione in termini di redditività netta, nonostante la perdita di un dipendente altamente produttivo.

Evitare un dipendente tossico (o prepararlo a diventare un dipendente medio) migliora le prestazioni in misura molto maggiore rispetto alla sostituzione di un dipendente medio con una rockstar.

Chiaramente è meglio evitare di assumere un dipendente tossico in primo luogo, ma se li hai in mezzo, Candida consiglia che il dipendente tossico debba essere licenziato o isolato.

Per i team di gestione che semplicemente non possono rinunciare alle alte prestazioni, Candida sottolinea la necessità di "riconoscere il comportamento tossico e separare il dipendente tossico dal resto della forza lavoro consentendo loro di concentrarsi su ciò in cui sono veramente bravi".


Fonte: https://www.tlnt.com/toxic-workers-are-more-productive-but-the-price-is-high/

I lavoratori tossici sono più produttivi, ma il prezzo è alto

I dipendenti Rock Star hanno un enorme impatto positivo e aiutano ad aumentare la valutazione dell'azienda. Ecco perché trovare una Rock Star è l'obiettivo di ogni responsabile delle assunzioni.

Ma è davvero una buona strategia? Le organizzazioni dovrebbero concentrarsi sul positivo? Alla ricerca delle rock star?

O sono meglio serviti cercando di evitare il negativo?

Questo articolo fa parte di una serie dedicata all'esplorazione del contributo del capitale umano (persone!) Alla valutazione di un'impresa. Se ti unisci a noi, benvenuto in The New ROI: Return on Individuals.

In questo articolo esploriamo "il lato oscuro" e discutiamo il costo reale dei dipendenti tossici.

Riguarda LORO

I dipendenti tossici non si preoccupano degli obiettivi di un'azienda, né si preoccupano di costruire relazioni con i colleghi. Più che semplici bulli egocentrici dell'ufficio, i dipendenti tossici sono in realtà strategici e segreti.

Uno studio del 2015 di Michael Housman e Dylan Minor pubblicato dalla Harvard Business School definisce un dipendente "tossico" come: "Un lavoratore che si impegna in comportamenti dannosi per un'organizzazione, inclusi i suoi beni o le persone".

I dati suggeriscono che i dipendenti tossici spingono altri dipendenti a lasciare un'organizzazione più velocemente e più frequentemente, il che genera un enorme fatturato e costi di formazione e diminuisce la produttività di tutti coloro che li circondano.

Per ottenere ulteriori informazioni sulla ricerca, ho parlato con il coautore, il dottor Housman. Secondo il dottor Housman: "Il comportamento è contagioso ... scopriamo che quando una persona tossica si unisce a una squadra, è più probabile che altri si comportino in modo tossico".

Parafrasando una Harvard Gazette, Minor ha osservato che i sondaggi sui clienti dei clienti indicano che i lavoratori tossici tendono “assolutamente” a danneggiare la reputazione del servizio clienti di un'azienda, il che ha un impatto finanziario a lungo termine che può essere difficile da quantificare.

Lo studio ha anche stimato il valore di trovare una "rock star" - definita come lavoratori nell'1% più alto della produttività - rispetto al valore di evitare un lavoratore tossico.

Secondo i risultati, evitando l'assunzione di un dipendente tossico, le aziende risparmieranno una media di $ 12,489 evitando potenziali spese legali ed evitando, tra le altre cose, una riduzione del morale dei dipendenti.

I risultati mostrano che evitare un dipendente tossico genera rendimenti di quasi due a uno rispetto a quelli generati quando le aziende assumono una rock star.

Ciò suggerisce più in generale che i dipendenti "cattivi" possono avere un effetto più forte sull'azienda rispetto ai dipendenti "buoni".

Per approfondire la mia comprensione dell'impatto dei dipendenti tossici, ho fatto visita a Candida Seasock, fondatrice di CTS & Associates. Candida ha assistito con successo team di gestione che vanno dalle società Fortune 500 alle società in crescita emergente attraverso il suo approccio pluripremiato "Percorso di crescita verso il successo".

Secondo Candida, le aziende commettono l'errore di assumere dipendenti potenzialmente tossici non concentrandosi sulle assunzioni per adattarsi alla cultura aziendale. "Le abilità possono essere insegnate o sviluppate, ma l'onestà e l'integrità si trovano all'interno", afferma. Candida avverte inoltre che alcune delle prime assunzioni di un'azienda potrebbero non essere la soluzione migliore con la crescita dell'azienda. "Aggrapparsi a dipendenti che sono resistenti al cambiamento e alla crescita, può portare a comportamenti tossici mentre quei dipendenti cercano di sopravvivere", dice.

Questo può essere un errore costoso.

Produttività o tossicità?

Lo studio di Harvard ha trovato prove che i dipendenti tossici sono più produttivi del lavoratore medio. Questo aiuta a spiegare come gli atleti superstar che sono cattivi negli spogliatoi o hanno "problemi fuori dal campo", ad esempio, possono rimanere con le loro squadre e perché i dipendenti tossici possono rimanere con le loro organizzazioni.

Il dottor Housman osserva, tuttavia, che "mentre i dipendenti tossici sono più produttivi, il che significa che fanno più cose, la qualità di quella produttività spesso è meno che desiderabile".

3 strategie per costruire una cultura aziendale di successo

Qual è uno dei modi migliori per attirare candidati di talento e incoraggiarli a restare? Stabilisci una grande cultura aziendale e mostrala al mondo. Nel nostro ultimo eBook, imparerai tre strategie collaudate per costruire la cultura della tua azienda e leggere storie reali di come quelle strategie hanno portato aziende come JetBlue, Publix e Airbnb a un successo straordinario. Scarica la tua copia gratuita oggi!

Le organizzazioni devono spesso confrontarsi con la situazione in cui devono decidere se licenziare un dipendente tossico ad alte prestazioni per migliorare il morale del team. Quanti sono in grado di farlo, rispetto a guardare dall'altra parte perché i "numeri erano semplicemente troppo buoni?"

Candida dice: "I dipendenti tossici sono i migliori perché sono letteralmente diventati saputelli. Come risultato dei loro comportamenti, raccolgono preziose informazioni lungo il percorso. "

Ma questi comportamenti possono essere tollerati solo fino a un certo punto.

I lavoratori tossici ti costano

Presentato con l'apparente correlazione di alta produttività tra i dipendenti tossici, i ricercatori di Harvard hanno esaminato esplicitamente il compromesso tra una maggiore produttività e la propensione alla tossicità.

A quanto pare, evitare i lavoratori tossici è ancora meglio per l'organizzazione in termini di redditività netta, nonostante la perdita di un dipendente altamente produttivo. Evitare un dipendente tossico (o prepararlo a diventare un dipendente medio) migliora le prestazioni in misura molto maggiore rispetto alla sostituzione di un dipendente medio con una rockstar.

Che ruolo gioca la direzione nella creazione o nella promozione di un ambiente tossico? Anche quando la gestione non contribuisce ai comportamenti tossici, il dottor Housman afferma che: "Non controllando i comportamenti tossici, la gestione può creare un ambiente in cui le persone sentono di poter" farla franca "comportandosi male".

Cosa fare con un lavoratore tossico

Chiaramente è meglio evitare di assumere un dipendente tossico in primo luogo, ma se li hai in mezzo, Candida consiglia che il dipendente tossico debba essere licenziato o isolato.

Per i team di gestione che semplicemente non possono rinunciare alle alte prestazioni, Candida sottolinea la necessità di "riconoscere il comportamento tossico e separare il dipendente tossico dal resto della forza lavoro consentendo loro di concentrarsi su ciò in cui sono veramente bravi".

Ma a un certo punto, il comportamento tossico supera le prestazioni elevate.

Paura di tagliare il cavo? Ti chiedi se rimuovere una "superstar" tossica paga davvero i dividendi? Prendiamo il caso di un negozio di metalli della Pennsylvania che aveva un lavoratore altamente produttivo ma tossico. Per diversi anni, il proprietario ha tentato di allenarlo. Non ha funzionato. La situazione è peggiorata al punto che un gruppo di lavoratori ha cambiato l'orario di pranzo in modo da non dover essere intorno all'uomo e alla sua squadra.

Quando lui e due membri del suo team sono stati finalmente risolti, il valore delle spedizioni per ora di lavoro è balzato un mese dopo di circa il 40%, da $ 85- $ 90 per ora di lavoro a $ 123. E questo senza tre dei lavoratori più produttivi del negozio.

Per rimanere informato su tutto ciò a cui stiamo pensando e su una leadership di pensiero collaborativa come questa, connettiti con noi in uno dei seguenti modi: fai clic qui per il nostro gruppo LinkedIn o fai clic qui per il nostro gruppo Facebook. Se desideri capire il "perché" dietro questa serie, fai clic qui.