L'architetto afroamericano Paul Williams ha imparato a disegnare sottosopra perché i clienti bianchi erano a disagio seduti accanto a un uomo di colore. Ha praticato principalmente nel sud della California e ha progettato le case di numerose celebrità, tra cui Frank Sinatra, Lucille Ball e Desi Arnaz, Lon Chaney

Paul Revere Williams, FAIA (18 febbraio 1894-23 gennaio 1980) è stato un architetto americano con sede a Los Angeles, California. Ha praticato principalmente nel sud della California e ha progettato le case di numerose celebrità, tra cui Frank Sinatra, Lucille Ball e Desi Arnaz, Lon Chaney, Barbara Stanwyck e Charles Correll. Ha anche progettato molti edifici pubblici e privati.

Williams proveniva da una famiglia di residenti della classe media di Memphis: Chester Stanley e Lila Wright Williams. Emigrarono a Los Angeles nel 1893 con il figlio Chester per avviare un'attività frutticola, ma non ebbero successo. Paul nacque a Los Angeles il 18 febbraio 1894. Suo padre morì nel 1896 di tubercolosi e sua madre due anni dopo per la stessa malattia, lasciando i ragazzi in affidamento. Alla fine è stato adottato da CI Clarkson e sua moglie. Williams era l'unico studente afroamericano nella sua scuola elementare. Ha studiato alla Los Angeles School of Art and Design e alla filiale di Los Angeles del New York Beaux-Arts Institute of Design Atelier, lavorando successivamente come architetto paesaggista con Wilbur Cook, Jr. Ha studiato ingegneria architettonica dal 1916 al 1919 a la University of Southern California, dove si è laureato, progettando diversi edifici residenziali mentre era studente lì. Williams divenne un architetto certificato in California nel 1921 e il primo architetto afroamericano certificato a ovest del Mississippi. Continua a leggere (lettura di 3 minuti)

8 pensieri su “L'architetto afroamericano Paul Williams ha imparato a disegnare sottosopra perché i clienti bianchi erano a disagio seduti accanto a un uomo di colore. Ha praticato principalmente nel sud della California e ha progettato le case di numerose celebrità, tra cui Frank Sinatra, Lucille Ball e Desi Arnaz, Lon Chaney "

  1. TheIllestBlanco

    I problemi antichi richiedono soluzioni moderne!

  2. Thinkpad200

    Ha realizzato alcuni fantastici progetti di case che avevano davvero un'atmosfera californiana. Ma la maggior parte degli architetti impara a disegnare sottosopra con i clienti. (Fonte: am architect)

  3. pobody

    Voglio dire, potrebbe essere stato un fattore determinante, ma non era raro che i disegnatori imparassero a scrivere sottosopra. Spesso partecipavano a riunioni di progettazione, si trovavano dalla parte sbagliata del tavolo e dovevano farlo.

    Inoltre, non lo faresti per alcuna redazione / revisione significativa. Lo faresti su un tavolo da disegno, e chiunque ne abbia visto uno sa di essere inclinato. Nessuno usa un tavolo da disegno dalla parte sbagliata.

  4. Edensired

    Mi ci è voluto un minuto per capire che questo significava che era dall'altra parte del tavolo a disegnare.

  5. papabear570

    Sembra che i suoi clienti fossero stronzi

  6. TheDalaiLahma

    Ciao. Architetto qui. Non sono sicuro di quanto questo abbia a che fare con la razza. Possibile, ma non certo. La maggior parte degli architetti ha una certa capacità di disegnare sottosopra perché non sarai seduto accanto al cliente mentre presenti le idee, è più probabile che sarai seduto di fronte a loro. Ovviamente puoi disegnare con il lato destro in alto, ma disegnare sottosopra rimuove un po 'di mescolamento della carta.

  7. ezalexander3

    Non credo che il razzismo sia l'unica ragione per cui un architetto disegnerebbe sottosopra. Tuttavia, nella pagina del premio della medaglia d'oro dell'AIA per lui questo è il motivo per cui afferma che ha disegnato a testa in giù. Sono sicuro che ci sono molti vantaggi. Prima di tutto questo ragazzo era un grande architetto che costruiva edifici per una clientela prevalentemente bianca - questo ragazzo disegnava capolavori e abbatteva porte -

Lascia un tuo commento