Casa » Persone e società » Gli aborigeni australiani si recavano spesso in Indonesia per commerciare e quando gli esploratori britannici visitarono per la prima volta l'entroterra australiano incontrarono un uomo aborigeno che aveva già imparato l'inglese dalla sua visita a Singapore.

Gli aborigeni australiani si recavano spesso in Indonesia per commerciare e quando gli esploratori britannici visitarono per la prima volta l'entroterra australiano incontrarono un uomo aborigeno che aveva già imparato l'inglese dalla sua visita a Singapore.

Dreamtime voyagers: aborigeni australiani nella prima Makassar moderna

Se c'è una cosa che la maggior parte delle persone pensa di sapere sulla storia primitiva dell'Australia, è che il continente è rimasto sospeso, in un isolamento immutabile, per innumerevoli migliaia di anni prima dell'arrivo dei detenuti della Prima Flotta all'inizio del 1788. Tagliato da il resto dell'umanità dalla fine dell'ultima era glaciale, la popolazione aborigena ha vissuto di generazione in generazione in una nebbiosa, mitica stasi: un "Dreamtime" in cui il passare degli anni, e persino la nozione di storia stessa, non aveva praticamente alcun significato. La loro era un'esistenza pura e incontaminata; i primi australiani facevano parte della terra stessa, piuttosto che vivere di essa e sfruttarla. E quando gli inglesi arrivarono e rivendicarono il continente, sporcarono ... Continua a leggere (lettura di 29 minuti)

Lascia un tuo commento