Casa » Non categorizzato » Il 65% di Staten Island ha votato per la secessione dal resto di New York City nel 1993, solo per vedere i loro sforzi bloccati dall'Assemblea di Stato

Il 65% di Staten Island ha votato per la secessione dal resto di New York City nel 1993, solo per vedere i loro sforzi bloccati dall'Assemblea di Stato

Partizione e secessione a New York

La "Greater City" esiste come risultato delle azioni della Legislatura dello Stato di New York e, come tale, potrebbe essere ridotta di dimensioni con lo stesso meccanismo. Nel 1993 si tenne un referendum non vincolante nel comune di Staten Island per valutare se fosse opportuno consentire la secessione dalla City. Il governo di New York City e il sindaco David Dinkins si sono opposti al voto, sostenendo che il referendum non dovrebbe essere consentito dallo stato a meno che la città non abbia emesso un messaggio di regole interne a sostegno, cosa che la città non lo farebbe. Il Governatore Mario Cuomo non è d'accordo e la votazione è proseguita. In definitiva, il 65% dei residenti di Staten Island ha votato per la secessione, attraverso l'approvazione di una nuova carta della città che rende Staten Island una città indipendente, ma l'attuazione è stata bloccata i ... Continua a leggere (lettura di 2 minuti)

Lascia un tuo commento