Dov'è la nipote di Stalin?

Se hai familiarità con la storia dell'Unione Sovietica, nomi come Rasputin, Romanov e altri suonerebbero sicuramente un campanello. Ma sai chi è Joseph Stalin? Per non parlare di chi sono sua figlia e sua nipote? Scopriamo di più.

La nipote di Joseph Stalin - Chrese Evans è ora un'americana buddista che gestisce un piccolo negozio di antiquariato a Portland, Oregon. È la figlia del figlio più giovane di Stalin che non era un sostenitore dei suoi ideali e delle sue ingiustizie. La mela può certamente cadere dall'albero.

L'Unione Sovietica si trasformò in una superpotenza globale sotto la dittatura di Joseph Stalin nel 1928-1953, a costo della vita di milioni di cittadini sovietici. (Fonte: Britannica) Quindi sì, è un grande affare, ma sicuramente non è un buon affare.

Chi avrebbe mai pensato che l'uomo che ha trascorso la maggior parte della sua vita al servizio del Partito Comunista dell'Unione Sovietica avrebbe un nipote cattivo che gode dei vantaggi della democrazia negli Stati Uniti d'America? Non lo abbiamo fatto di sicuro.

Ma Chrese Evans, la ragazza punk-rock, bionda candeggina, tutta americana è in realtà direttamente imparentata con il famigerato dittatore. È la figlia della figlia minore di Stalin, Svetlana Alliluyeva.

Svetlana era una scrittrice di formazione russa che insegnava letteratura e inglese all'Università di Mosca. Si è trasferita negli Stati Uniti nel 1967, poco dopo la morte del suo terzo marito. (Fonte: Britannica)

Quando Svetlana è arrivata negli Stati Uniti ha bruciato il suo passaporto sovietico ed è diventata una cittadina americana. Ha firmato un contratto con una casa editrice e ha iniziato a tradurre le sue memorie. (Fonte: Britannica) Il libro dal titolo - Venti lettere ad un amico, è uno dei best seller del New York Times. E dicono che è stato "affascinante dalla prima all'ultima pagina". (Fonte: Harper Collins) Il primo libro è stato rapidamente seguito dal sequel - Solo un anno nel 1969 che descriveva gli eventi successivi alla sua defezione dall'Unione Sovietica. (Fonte: New York Times)

Nel 1970 ha sposato l'architetto Wesley Peters, padre di sua figlia Chrese Evans. La coppia ha divorziato nel 1982 e ha lasciato gli Stati Uniti per vivere in Inghilterra con Olga. Nel 1984 è tornata in Unione Sovietica dove è stata accolta dai funzionari. Anche la sua cittadinanza è stata ripristinata. Dopo un altro scontro con l'Unione Sovietica, rinunciò nuovamente alla sua cittadinanza e si trasferì negli Stati Uniti nel 1986 (Fonte: Britannica)

Svetlana è morta nel 2011 a causa di un cancro al colon, all'età di 85 anni. Chrese Evans, precedentemente nota come Olga Peters, ricorda sua madre come scrittrice di talento e ha tenuto una conferenza in un'intervista con The Oregonian. Racconta con affetto di come gli studenti avrebbero fatto una standing ovation a sua madre dopo una lezione. Era di per sé una donna compiuta nonostante il suo passato contaminato. (Fonte: Oregon in diretta)

Chi is Chrese Evans? Svetlana ha dato alla luce sua figlia Olga il 21 maggio 1971. Era alla costante ricerca di una "vita migliore" che l'ha portata a trasferirsi in tutti gli Stati Uniti e in Europa. Alla fine ha cambiato il suo nome in Lana Peters per adattarsi facilmente.

Come ogni altra relazione madre-figlia, Chrese e Svetlana avevano i loro disaccordi. È iniziato con i vestiti, il colore dei capelli e, infine, i ragazzi. Chrese era una vera estroversa che voleva costantemente stare con le persone. Era molto indipendente ed estroversa. Sua madre era incredibilmente severa sul fatto che non le fosse permesso di fraternizzare con gli studenti della sua scuola.

Faye Black, insegnante di francese di Chrese, la descrive come una bambina molto intelligente. Non era una studentessa eccezionale ma ha avuto i suoi momenti. Eccelleva nella musica, ma Svetlana non era entusiasta di lasciarla prendere parte a tali attività che causavano attriti tra di loro. (Fonte: Il Washington Post)

Chrese non era figlia unica. Era la terza discendenza di Svetlana. I primi due non sono più stati comunicati con la madre, Svetlana, da quando li ha lasciati in Russia. Svetlana voleva che Chrese crescesse come una vera americana che ha persino accettato di chiamarla "Chrissy", che era basata sul personaggio principale della popolare sitcom Troy è un'azienda.

Chrese Evans ha poi ufficialmente cambiato il suo nome da Olga Peters alcuni anni dopo. In innumerevoli interviste, ha parlato molto bene di sua madre ed ha espresso quanto la apprezzava e l'amava dicendo "Era sempre orgogliosa di me, quando non avevo nemmeno davvero realizzato nulla". (Fonte: NY Messaggio)

Oggi, Chrese Evans gestisce un piccolo negozio di antiquariato a Portland, Oregon. Anche con la morte di sua madre, la sua vita ruota ancora attorno ai suoi insegnamenti e principi. (Fonte: Mail giornaliera)