Casa » Non categorizzato » Michael Jackson aveva problemi di sonno?
Conrad Murray e Michael Jackson

Michael Jackson aveva problemi di sonno?

In generale, il sonno è vitale per la nostra salute generale. È durante il sonno che il nostro corpo può recuperare. Quando dormiamo attraversiamo quattro diverse fasi e la fase REM (Rapid Eye Movement) è la più vitale per la funzione cerebrale.

Michael Jackson ha avuto l'insonnia per un po' di tempo. Per affrontare il suo problema del sonno, il dottor Conrad Murray gli ha somministrato infusioni di propofol per aiutarlo a dormire. Ha preso il sedativo per 60 giorni, che alla fine hanno portato alla sua morte il 25 giugno 2009.

Quando sono iniziati i problemi di sonno di Michael?

Contrariamente a quanto qualcuno potrebbe pensare, la lotta di Michael Jackson con l'insonnia è iniziata negli anni '90 mentre era nel tour HIStory.

Il medico di lunga data di Jackson, il dottor Allan Metzger, ha detto che il re del pop era così eccitato dall'adrenalina che ci sarebbero voluti giorni prima che si addormentasse. Per gestirlo, gli furono prescritti dei tradizionali farmaci per il sonno che sembravano aver aiutato negli anni. (Fonte: ABC7)

Cosa è successo prima che morisse?

Jackson assumeva i migliori medici ogni volta che era fuori città da quando Metzger era a Los Angeles. Durante il tour, il promotore del concerto AEG Live ha assunto il dottor Conrad Murray per prendersi cura di Jackson.

Murray ha somministrato a Jackson infusioni di propofol per aiutare con la sua insonnia. Questo non è mai stato fatto nella storia della medicina. Secondo i rapporti, Jackson usava questo farmaco da 60 giorni. L'abuso di questo farmaco alla fine ha portato alla sua prematura scomparsa. (Fonte: CNN)

Cos'è il Propofol?

Il propofol è un sedativo comunemente usato per l'anestesia generale prima di un intervento chirurgico maggiore. È una soluzione oleosa bianca che non si dissolve in acqua. È anche conosciuto come latte di anestesia a causa del suo colore.

Il propofol abbassa la pressione sanguigna e sopprime la respirazione. Ecco perché gli anestesisti monitorano attentamente i pazienti a cui è stato somministrato questo farmaco. La dottoressa Linda Aglio, anestesista di Harvard, esprime la sua sorpresa nell'apprendere che dopo aver somministrato il farmaco, Jackson è stato lasciato solo dal suo medico. "Non lascerò un paziente incustodito per un secondo, sono rimasta sorpresa che qualsiasi medico che si prendesse cura di lui lo lasciasse in pace", dice. (Fonte: Salute Harvard)

Perché il Propofol era pericoloso?

Alcuni penserebbero che gli anestetici potrebbero aiutare con il disturbo del sonno di Jackson. Purtroppo, il propofol è stato proprio il motivo per cui è morto in modo del tutto inaspettato.

Il problema principale con l'utilizzo di un anestetico come il propofol come trattamento per dormire è che in realtà interrompe il normale ciclo del sonno eliminando la fase REM del sonno. Secondo il dottor Charles Czeisler, un esperto di sonno della Harvard Medical School, il Propofol ti induce a pensare di aver dormito davvero. Ti senti completamente riposato. Dice anche che se l'overdose di Propofol non avesse ucciso prima Jackson, lo avrebbe fatto la mancanza di sonno REM. (Fonte: CNN)

Cosa è successo al dottor Conrad Murray?

Il dottor Conrad Murray è stato condannato per omicidio colposo e ha scontato 2 anni della sua presunta condanna a 4 anni. Si scoprì che aveva ordinato 4 galloni di Propofol come scorta per Jackson mentre era in tournée. (Fonte: LA Times)

Murray nega il fatto di aver incautamente overdose Jackson. Dice "Non ero d'accordo con Michael sull'uso di un sedativo così potente per dormire. Quindi quello che ho detto a Michael è che dobbiamo liberarti da quella sostanza. Tuttavia, voglio dire, per definirlo ideale o non ideale, Michael Jackson non è un ragazzo a cui puoi semplicemente dire, 'Smettila.'” (Fonte: ABC News)

Lascia un tuo commento