Casa » Viaggi » Trasporto aereo » Da dove viene l'ossigeno nelle maschere di ossigeno sugli aerei?

Da dove viene l'ossigeno nelle maschere di ossigeno sugli aerei?

Conosciamo il trapano. Prima che il nostro volo decolli, l'equipaggio di cabina ci fornisce una panoramica di tutte le caratteristiche di sicurezza dell'aereo. Questo copre le uscite di emergenza e il protocollo di sicurezza, nonché un'introduzione sulle maschere di ossigeno. Ma da dove arriva l'ossigeno di quelle maschere?

Le maschere sull'aereo generano ossigeno attraverso una semplice reazione chimica. La reazione si innesca quando le mascherine vengono tirate dal passeggero quando cadono a causa della depressurizzazione della cabina.

Perché abbiamo bisogno di ossigeno extra in volo?

Le maschere che cadono in volo sono in realtà lì per la tua sicurezza. Quando l'aereo raggiunge le alte quote, l'aria si assottiglia ei livelli di ossigeno nell'area iniziano a diminuire. L'aereo è progettato per mantenere la pressione in cabina a un livello ottimale. Quando scende al di sotto del livello standard, le maschere scendono per fornirti ossigeno. (Fonte: Scienza ABC)

C'è un serbatoio di ossigeno a bordo collegato direttamente alla maschera?

La risposta breve a questo è, no. Invece di avere bombole di ossigeno a bordo, le maschere sull'aereo forniscono ossigeno quando si innesca una reazione chimica quando vengono tirate. Il Candela di ossigeno viene acceso attraverso il rilascio di un percussore, questo consente al clorato di sodio e al perclorato di potassio di combinarsi per produrre ossigeno che è sicuro da respirare. (Fonte: Sistemi di controllo ambientale della cabina)

Sistema di ossigeno di emergenza trovato su aerei commerciali

La reazione è così:

NaClO3 + BaO2 + KClO4 —> O2

Altre candele all'ossigeno usano clorato di potassio e litio o perclorato di sodio, potassio e litio. (Fonte: Pubblicazioni ACS)

Cos'è una candela all'ossigeno?

La candela dell'ossigeno o anche conosciuta come a candela al clorato è un generatore di ossigeno cilindrico che contiene sostanze chimiche che produce circa 6.5 ​​ore di ossigeno per chilogrammo di miscela. Queste candele hanno una durata di conservazione prolungata se conservate correttamente. Alcune candele sono state conservate per oltre 20 anni senza una diminuzione della produzione. (Fonte: Sistemi di controllo ambientale della cabina)

La tecnologia di queste candele è comunemente usata nelle maschere degli aerei. Sono utilizzati anche dai vigili del fuoco, dall'equipaggio di sottomarini e dalle squadre di soccorso in miniera, praticamente ovunque sia richiesto ossigeno compatto di emergenza. (Fonte: Scienza ABC)

Hai bisogno di indossare la maschera per l'ossigeno fino all'atterraggio dell'aereo?

Le maschere non devono essere indossate durante il volo. Infatti, possono fornire ossigeno solo per un breve periodo. Durante questo periodo i piloti escogitano un modo per riportare l'aereo in una zona sicura in cui l'altitudine rientra nell'intervallo normale.

L'equipaggio di cabina di solito annuncia quando l'aereo è sceso in una parte respirabile dell'atmosfera ed è già sicuro togliersi le maschere. (Fonte: Scienza ABC)

A che altitudine cadono le maschere per l'ossigeno?

Sappiamo che le mascherine servono a prevenire l'ipossia. L'ipossia è quando c'è una quantità insufficiente di ossigeno che raggiunge i tessuti e gli organi. Le maschere di solito escono dal loro scompartimento quando l'aereo raggiunge i 14,000-40,000 piedi. (Fonte: CNBC)

Lascia un tuo commento