Casa » Scienza » Scienze biologiche » Come è nata la vita dopo l'estinzione dei dinosauri?

Come è nata la vita dopo l'estinzione dei dinosauri?

I dinosauri hanno vagato per la terra per circa 160 milioni di anni fino a quando un asteroide ha colpito, portando alla loro estinzione. Una delle domande più comuni che incontriamo spesso è; com'era la vita dopo quel periodo? Fino ad oggi, gli scienziati studiano continuamente il progresso della vita di allora. Ecco cosa sappiamo;

Dopo che l'asteroide ha spazzato via tutti i dinosauri, gli scienziati hanno scoperto che i funghi erano la forma di vita dominante sulla terra. Questi organismi hanno iniziato a prosperare a causa della deforestazione e della mancanza di luce solare poiché non si basano sulla fotosintesi.

Come si sono estinti i dinosauri?

Circa 65.5 milioni di anni fa avvenne l'estinzione del Cretaceo-Terziario. Questo era il nome dato all'evento che causò la scomparsa dei dinosauri. Diversi paleontologi ritenevano che ciò fosse principalmente causato da cambiamenti geologici che influivano sull'approvvigionamento alimentare di questi dinosauri. Tuttavia, negli anni '1980, gli scienziati Luis e Walter Alvarez hanno trovato prove che suggeriscono che l'impatto di una cometa, di un asteroide o di un meteorite abbia causato l'annientamento della specie. Negli anni '90, gli scienziati sono stati in grado di localizzare il cratere Chicxulub, il che dimostra proprio questa teoria. (Fonte: History)

Altre forme di vita coesistevano con i dinosauri?

Oltre ai dinosauri, durante quell'era erano presenti diverse specie di piante, anfibi e mammiferi. Anche loro si sono estinti. Sebbene gli scienziati abbiano studiato diverse teorie sul loro destino, alcune teorie hanno più senso di altre.

Una teoria descrive come i mammiferi potrebbero aver mangiato le uova di dinosauro, che alla fine hanno colpito la loro popolazione. Un'altra teoria è che i cervelli dei dinosauri fossero troppo piccoli perché i loro enormi corpi non potessero più gestirsi da soli. Poi c'è la teoria di una malattia simile alla peste che ha decimato la loro popolazione, che si è poi diffusa in tutta la Terra quando altri animali hanno consumato le loro carcasse. (Fonte: History)

I funghi sono responsabili del ripopolamento del pianeta?

Secondo la ricerca, quando l'asteroide ha colpito la Terra, il 75% della vita, compresi alcuni mammiferi e piante, si è estinto. Quando i dinosauri erano estinti, questo ha permesso agli organismi più piccoli di prosperare. I funghi, tuttavia, sono stati essenziali per lo sviluppo della vita sulla Terra come la conosciamo.

I funghi sono chimici assolutamente straordinari. I funghi producono molecole che gli umani non sono ancora in grado di riprodurre in laboratorio e stiamo solo iniziando a grattare la superficie di ciò che possiamo imparare da loro.

Gerry Wright della McMaster University

Per quanto semplici possano sembrare i funghi, in realtà sono organismi piuttosto complessi. Si trovano comunemente su terra, rocce e suolo. Terrestre per natura. Formano una relazione simbiotica con le piante sopravvissute all'asteroide.

Alla fine, i funghi hanno aiutato le piante ad allontanarsi dall'essere queste piccole cose marginali sul bordo dell'acqua in grandi foreste e interi ecosistemi. I funghi hanno fornito minerali essenziali per le piante terrestri che hanno permesso loro di diffondersi e trasformare il pianeta in verde, modificando la composizione dell'atmosfera. 

Katie Field dell'Università di Leeds.

Le piante hanno iniziato a marcire a causa della mancanza di luce solare. Questo ha creato un ambiente ideale per la diffusione dei funghi e alla fine per dominare la Terra ad un certo punto. (Fonte: CBC)

In che modo i funghi ci aiutano oggi?

I funghi sono decompositori responsabili del mantenimento in vita delle nostre foreste. Senza di loro per aiutare nel processo di decomposizione, saremmo probabilmente sepolti sotto un'enorme quantità di materia morta.

I funghi sono gli agenti di smaltimento dei rifiuti del mondo naturale. Scompongono la materia organica morta e, così facendo, rilasciano sostanze nutritive che vengono poi rese disponibili alle piante per continuare a crescere. In modo che l'intera rete della vita sia connessa ed è connessa attraverso i funghi.

Lynne Boddy dell'Università di Cardiff

(Fonte: CBC)

Lascia un tuo commento