Casa » La Nostra Storia » Cosa è successo durante la protesta dei maiali danesi?

Cosa è successo durante la protesta dei maiali danesi?

La disputa territoriale tra prussiani e danesi portò a guerre che traumatizzarono l'identità nazionale dei danesi. Quando i prussiani vinsero la seconda guerra dello Schleswig, ai cittadini danesi controllati dalla Prussia fu proibito di alzare la bandiera danese. 

La protesta del maiale danese ha significato l'indipendenza dei cittadini danesi quando l'identità dei danesi è stata vittima della repressione delle leggi prussiane. I maiali rossi e bianchi divennero il simbolo dell'indipendenza danese.

La guerra territoriale prussiana e danese

Durante la metà del 19° secolo, le controversie territoriali tra Danimarca e Prussia si scatenarono sul posizionamento dei loro confini. Entrambi i paesi volevano possedere la penisola dello Jutland meridionale, ora conosciuta come il paese danese dello Jutland meridionale all'interno dello Schleswig-Holstein, senza fare alcuno sforzo per compromettere la loro proprietà.

La Danimarca e la Prussia scelsero di risolvere la controversia territoriale nei campi di battaglia della guerra nel 1848. La Danimarca divenne vittoriosa, guadagnandosi la giusta proprietà sulla terra contesa. La rivendicazione della Danimarca sull'area era solo temporanea poiché si verificava un'altra battaglia. Quando la Prussia sconfisse la Danimarca nella seconda guerra dello Schleswig, acquisirono finalmente il possesso della terra. (Fonte: Mental Floss

La seconda guerra dello Schleswig

Il trionfo della Prussia nella seconda guerra dello Schleswig significò una tremenda perdita per la Danimarca. Il fallimento della Danimarca significò cedere un terzo della sua terra e quasi la metà della sua popolazione alla Prussia e all'Austria. Con la loro perdita, la politica e la cultura della Danimarca sono cambiate, insieme alla loro identità come nazione.

La seconda guerra dello Schleswig è stata un periodo pesantemente traumatico per la Danimarca e il suo impatto sul paese è dipeso da loro fino ad ora. Un famigerato esempio di questo è il programma televisivo danese del 2014 intitolato 1864, l'anno della guerra. 1864 di conseguenza ha portato a un'enorme controversia, con il regista, molti politici, storici, artisti e danesi che litigavano in modo acceso. (Fonte: Nordics.Info

Il maiale protestante danese

Dopo la vittoria nella seconda guerra dello Schleswig, lo stato prussiano stabilì rapidamente molte leggi durante il 1860 che mostravano direttamente il loro disprezzo nei confronti dei danesi. Sopprimendo qualsiasi marchio di danese, hanno limitato l'innalzamento della bandiera danese.

I cittadini danesi nell'area contesa si sono sentiti irritati dalle nuove leggi, escogitando immediatamente un piano per aggirare la legge che vieta loro di alzare la bandiera danese. 

Gli allevatori danesi hanno poi dedicato il loro tempo all'incrocio dei maiali. Miravano a creare una nuova razza suina che somigliasse alla bandiera danese, compito relativamente facile in quanto la bandiera della Danimarca aveva solo una croce nordica bianca e uno sfondo rosso. Con ciò, i maiali sono stati incrociati per ottenere due strisce bianche prominenti tra il loro rivestimento rosso vivo.

Gli sforzi degli allevatori danesi hanno portato alla creazione di un maiale dal colore unico, il Protestschwein, che tradotto direttamente come il Maiale della Protesta. L'unica cosa che mancava al simpatico maialino per assomigliare alla bandiera danese era un'altra striscia bianca. Il Protesta Maiale divenne ben presto una rappresentazione dell'indipendenza culturale dei danesi. Il suo riconoscimento come razza animale ufficiale è arrivato nel XX secolo, ribattezzando la razza suina come Husum Red Pezzato.

Ci sono solo pochi maiali pezzati rossi Husum attualmente nel mondo, la maggior parte vive negli zoo. (Fonte: Mental Floss

Lascia un tuo commento

%d blogger come questo: