Casa » Animali » Animali » Come si chiamavano originariamente i San Bernardo?

Come si chiamavano originariamente i San Bernardo?

Se hai visto un solo film di Beethoven, probabilmente sapresti di quale razza di cane stiamo parlando. Sì, quegli enormi cani adorabili e coccolosi. Ma lo sapevi che non sono stati sempre chiamati San Bernardo?

I San Bernardo erano originariamente conosciuti come Barry Hounds. Prendevano il nome da un cane di nome "Barry" che viveva nell'ospizio di San Bernardo nel 1800. Barry ha salvato 40 persone in montagna, incluso un bambino mezzo congelato.

Barry il San Bernardo

Anche dopo due secoli, Barry il San Bernardo è ancora famoso in tutto il mondo. Barry de Menschenretter ha lavorato come cane da soccorso alpino in Svizzera e in Italia presso l'Ospizio del Gran San Bernardo. Rispetto al San Bernardo che conosciamo oggi, Barry era molto più leggero e magro.

La prima menzione del cane negli archivi dell'Ospizio del Gran San Bernardo risale al 1707. I documenti dicono un cane è stato seppellito da noi. I cani furono introdotti nel monastero come cani da guardia tra il 1660 e il 1670. Antichi teschi del Museo di Storia Naturale di Berna mostrano che due tipi di cani vivevano nell'ospizio in quel periodo.

Barry è nato nel 1800. Durante la sua vita, è stato accreditato per aver salvato la vita a più di quaranta persone. Sebbene ci sia stata una certa discrepanza nel numero esatto di persone che ha salvato, quello che sappiamo per certo è che non è sceso sotto i quaranta.

Il suo salvataggio più notevole è stato un ragazzo. Trovò il bambino addormentato in una caverna di ghiaccio, e dopo averlo riscaldato, lo portò sulla schiena e lo portò all'ospizio per cure mediche. Il ragazzo è sopravvissuto ed è stato restituito ai suoi genitori.

Il migliore dei cani, il migliore degli animali è Barry. Uscivi dal convento con una cesta al collo, nella tempesta, nella neve più insidiosa. Ogni giorno esaminavi la montagna alla ricerca di sfortunati sepolti sotto le valanghe. Li hai dissotterrati e li hai riportati in vita da solo e, quando non potevi, ti sei precipitato in convento per chiedere aiuto ai monaci. Hai resuscitato le persone. La tua tenerezza era così facile da comunicare, che il ragazzo che hai tirato fuori non ha avuto paura di lasciartelo portare, aggrappato alle tue spalle, all'Ospizio.

Peter Scheitlin, Studio completo sull'istinto animale

(Fonte: Informazioni svizzere)

Cosa è successo a Barry?

Nel cimitero degli animali di Cimetiere de Chiens in Francia, c'è una targa che dice; Il sauva la vie à 40 personnes. Il fut tué par le 41 ème. Questo si traduce in; Ha salvato la vita a quaranta persone. Fu ucciso dal quarantunesimo.

Secondo la leggenda, si era diffusa la notizia che un soldato svizzero si era perso tra le montagne. Barry cercò il soldato e ne raccolse l'odore. In circa 48 ore, ha trovato il soldato in un grande banco di ghiaccio. Ha tirato fuori il soldato e ha iniziato a leccarlo, come era stato addestrato a fare. Quando il soldato svizzero si svegliò, fu sorpreso alla vista di Barry. Pensava che Barry fosse un lupo e, d'istinto, lo pugnalò con la sua baionetta. C'erano persino versioni della storia in cui si diceva che Napoleone fosse il soldato che pugnalò il povero Barry.

Tuttavia, la storia della sua morte è stata molto meno drammatica di quanto si sarebbe pensato. La verità è che, dopo 12 lunghi anni di servizio al monastero, Barry è stato portato da un monaco a Berna, in Svizzera, per vivere il resto della sua vita. Barry è morto all'età di 14 anni. Il suo corpo è stato inviato al Museo di Storia Naturale di Berna, dove è stata allestita una mostra speciale in suo onore per commemorare il suo 200° compleanno. (Fonte: Informazioni svizzere)

Lascia un tuo commento

%d blogger come questo: