Casa » News » Notizie sportive » Amobi Okoye si è trasferito negli Stati Uniti a 12 anni senza alcuna conoscenza del football americano. Ha rifiutato Harvard per giocare per Louisville ed è diventato il più giovane giocatore NCAA e NFL della storia.
Amobi Okoye

Amobi Okoye si è trasferito negli Stati Uniti a 12 anni senza alcuna conoscenza del football americano. Ha rifiutato Harvard per giocare per Louisville ed è diventato il più giovane giocatore NCAA e NFL della storia.

La gioventù è essenziale per il successo negli sport professionistici. Raramente vediamo atleti di età superiore ai 35 anni competere ai massimi livelli ed eccellere. Ma sai chi è il più giovane giocatore NCAA e NFL della storia?

Amobi Okoye si è trasferito negli Stati Uniti a 12 anni senza alcuna conoscenza del football americano e si è laureato con il massimo dei voti all'età di 16 anni. Ha rifiutato Harvard per giocare per Louisville ed è diventato il giocatore più giovane della NCAA e, in seguito, il Il giocatore più giovane della storia della NFL.

Amobi Okoye inizia la sua carriera da giovane

Amobi Okoye, nato nello stato di Anambra, in Nigeria, si è trasferito in Alabama quando aveva 12 anni. Okoye si è comportato abbastanza bene nei test da essere promosso alla nona classe poche settimane dopo.

Di conseguenza Okoye, che non sapeva nulla della NFL o del football americano, è stato in grado di iniziare a giocare in giovane età. Dopo aver imparato dai giochi di Madden e aver lasciato il liceo con Louisville, è diventato un guardalinee bidirezionale della prima squadra di All-State. Okoye ha avuto due licenziamenti nelle sue prime due stagioni come finale difensivo.

Da junior nel 2005, Okoye ha avuto quattro contrasti per sconfitta ma solo mezzo licenziamento in 11 partite. Poi è arrivata la stagione di successo di Okoye nel 2006, quando ha avuto otto licenziamenti e 12.5 contrasti per sconfitta contro una squadra di Louisville per 12-1. (Fonte: Casting sportivo

Amobi Okoye realizza i sogni della NFL

Anche se Amobi Okoye ha avuto solo un'eccezionale stagione universitaria, gli Houston Texans hanno visto il suo potenziale e la sua età.

I texani hanno selezionato Okoye con la decima scelta assoluta nel draft NFL 10, iniziato il 2007 aprile. Mancavano ancora 28 giorni al 20esimo compleanno di Okoye. Come debuttante di 43 anni, Okoye ha iniziato 20 partite e ha avuto un impatto immediato. Okoye, che ha iniziato con un contrasto difensivo, ha avuto 14 sack e ha forzato un fumble.

Sfortunatamente, quello non era un segno di cose per Okoye e i texani. Nonostante abbia iniziato 28 partite su 32 possibili nei due anni successivi, ha avuto solo 2.5 licenziamenti.

Ha registrato tre licenziamenti nel 2010, ma non è stato sufficiente per tenerlo a Houston. Con una giovane difesa guidata da Brian Cushing e il debuttante JJ Houston considerava Okoye sacrificabile, così come Watt e Mario Williams. Okoye, che allora aveva solo 24 anni, ha firmato con i Chicago Bears e ha avuto quattro licenziamenti dalla panchina nel 2011. Nel 2012, ha avuto 12 contrasti e un licenziamento. (Fonte: Casting sportivo

Alla Zona Finale 

Amobi Okoye ha firmato con i Dallas Cowboys un anno dopo essere quasi morto. Ha lavorato con la squadra durante la stagione 2014 ma non ha giocato.

Dallas lo ha lasciato andare nell'aprile 2015. Okoye ha giocato brevemente per i Saskatchewan Roughriders della Canadian Football League nel 2016. Okoye non ha più giocato professionalmente da allora. Ora dedica il suo tempo alla Amobi Okoye Foundation, un ente di beneficenza con sede in Texas che ha fondato quando è entrato a far parte della NFL.

Secondo Charity Navigator, la missione dell'ente di beneficenza è combattere la fame e fornire borse di studio ai giovani del centro città. (Fonte: Casting sportivo

Immagine da Blog malconcio

Lascia un tuo commento