Casa » Scienza » Scienze biologiche » Perché i moscerini della frutta bevono?

Perché i moscerini della frutta bevono?

Sì, hai letto bene il titolo. I moscerini della frutta bevono. I ricercatori hanno scoperto che la mosca della frutta comune in realtà preferisce nutrirsi di sostanze che contengono circa il 4-5 percento di alcol.

I moscerini della frutta amano auto-medicare proprio come fanno gli umani. Liberano le loro frustrazioni attraverso il consumo di alcol. Le mosche maschi preferiscono il cibo a spillo dopo essere state rifiutate dai loro compagni. Quindi si dedicano all'attività sessuale dopo essersi ubriacati.

Come è stato scoperto?

Todd Schlenke, un biologo della mosca della frutta della Emory University, aveva l'abitudine di catturare i moscerini della frutta nel suo cortile. Li teneva in un barattolo e talvolta catturava anche specie diverse. (Fonte: Scientific American)

Mentre osservava le mosche, notò una vespa che strisciava da una larva all'altra. La vespa stava usando il suo ovopositore per iniettare le sue uova all'interno delle larve della mosca della frutta. Quando le uova di vespa si schiudono, consumano la mosca dall'interno. Questo fenomeno ha davvero affascinato Todd e ne è diventato ossessionato (Fonte: Scientific American)

Ha avviato uno studio sui moscerini della frutta e sulle vespe. Ha studiato il loro comportamento e in realtà si stava concentrando sull'atto di parassitismo delle vespe. (Fonte: Scientific American)

Nel corso dello studio, Todd e il suo team hanno esposto i moscerini della frutta e le vespe all'alcol. Aveva già presunto che i moscerini della frutta avrebbero trattenuto l'alcol meglio delle vespe, poiché si nutrono di ogni sorta di sostanze tossiche. (Fonte: Scientific American)

Hanno messo i moscerini della frutta e le vespe in diversi livelli di alcol per vedere se morivano. Abbastanza fedele alla sua ipotesi, Todd è stato in grado di confermare che i moscerini della frutta potevano sopportare la più alta concentrazione di alcol. (Fonte: Scientific American)

Come si comportano i moscerini della frutta ubriachi?

Ora che sappiamo che i moscerini della frutta possono tollerare il consumo di alcol, parliamo del loro comportamento mentre sono ubriachi.

Sarai sorpreso di sapere che i moscerini della frutta maschi si comportano in modo abbastanza simile agli umani maschi. L'esposizione cronica all'alcol innesca l'iper sessualità nei moscerini della frutta che li fanno inseguire qualsiasi cosa che abbia le ali - e sì, anche altri moscerini della frutta maschi. (Fonte: Nature)

Secondo Ulrike Heberlein, neuroscienziata dell'Università della California, come anche gli esseri umani, sono meno coordinati quando la concentrazione di etanolo nel loro corpo aumenta. Cominciano a sbattere contro i muri e l'un l'altro. (Fonte: Nature)

I moscerini della frutta consumano intenzionalmente alcol per ubriacarsi?

Apparentemente la risposta a questa domanda è sì. I moscerini della frutta, proprio come gli umani, amano auto-lenire. Essi bere via i loro dolori. (Fonte: New York Times)

Quando i moscerini della frutta maschi sono soggetti a una lunga presa in giro seguita da un rifiuto da parte di un potenziale compagno, scelgono di consumare cibo con alcol. Per testare questa teoria, i ricercatori dell'Università della California hanno permesso alle mosche maschi di accoppiarsi liberamente con femmine vergini disponibili. Mentre un altro gruppo di file maschi è stato posizionato con un gruppo di mosche femmine che si erano già accoppiate e non erano interessate ad accoppiarsi di nuovo. (Fonte: New York Times)

Dopo un paio di giorni, le mosche di entrambi i gruppi sono state alimentate attraverso tubi di vetro. Due tubi contenenti lievito e zucchero normali e gli altri due contenenti lievito, zucchero e il 15% di alcol. (Fonte: New York Times)

Si è scoperto che le mosche respinte bevevano più della miscela a spillo rispetto alle mosche che erano in grado di accoppiarsi con successo. (Fonte: New York Times)

Ulrike Heberlein ha detto: "È la prima volta che abbiamo mostrato questo legame tra un'esperienza sociale che comporta ricompensa e un comportamento correlato alla droga" (Fonte: New York Times)

Lascia un tuo commento