Gli psicoanalisti del tempo di guerra predissero correttamente di Hitler che: Man mano che la guerra gli si rivolta, le sue emozioni si intensificheranno e avranno esplosioni più frequentemente. Le sue apparizioni pubbliche diventeranno molto più rare, perché non è in grado di affrontare un pubblico critico

La mente di Adolf Hitler

The Mind of Adolf Hitler: The Secret Wartime Report, pubblicato nel 1972 da Basic Books, si basa su un rapporto della seconda guerra mondiale dello psicoanalista Walter C. Langer che ha esaminato la psicologia di Adolf Hitler dalle informazioni disponibili. Il rapporto originale fu preparato per l'Ufficio dei servizi strategici (OSS) e presentato alla fine del 1943 o all'inizio del 1944; è ufficialmente intitolato A Psychological Analysis of Adolph Hitler: His Life and Legend. Il rapporto è uno dei due rapporti psicoanalitici preparati per l'OSS durante la guerra nel tentativo di valutare la personalità di Hitler; l'altro è Analisi della personalità di Adolph Hitler dello psicologo Henry A. Murray che ha anche contribuito al rapporto di Langer. Il rapporto alla fine divenne lungo 1,000 pagine…. Continua a leggere (lettura di 8 minuti)

6 pensieri su “Gli psicoanalisti del tempo di guerra hanno predetto correttamente di Hitler che: mentre la guerra gli si rivolta contro, le sue emozioni si intensificheranno e avranno esplosioni più frequenti. Le sue apparizioni in pubblico diventeranno molto più rare, perché non riesce ad affrontare un pubblico critico "

  1. lostsailorlivefree

    E il suo consumo di droga è aumentato.

  2. GasdaRoceries

    > Il rapporto ha fatto diverse previsioni sul futuro di Hitler che si sono rivelate accurate:

    > Mentre la guerra si ribella contro di lui, le sue emozioni si intensificheranno e avranno esplosioni più frequenti. Le sue apparizioni pubbliche diventeranno molto più rare, perché non è in grado di affrontare un pubblico critico. [2]

    > Potrebbe esserci un attentato contro di lui da parte dell'aristocrazia tedesca, degli ufficiali della Wehrmacht o dell'Oberkommando der Wehrmacht, a causa della sua sovrumana fiducia in se stesso nel suo giudizio militare. [2]

    > Non ci saranno resa, capitolazione o negoziati di pace. Il corso che seguirà sarà quasi certamente la strada verso l'immortalità ideologica, che si tradurrà nella più grande vendetta su un mondo che disprezza. [2]

    > Da quello che sappiamo della sua psicologia, la possibilità più probabile è che si suicidi in caso di sconfitta. È probabilmente vero che ha una paura smodata della morte, ma forse essendo uno psicopatico soppeserebbe senza dubbio le sue opzioni e compirebbe l'atto

  3. mooboy333

    Chi è uno psicoanalista in tempo di guerra?

    Cosa fanno in tempo di pace?

  4. pfortuny

    non hai bisogno della psicoanalisi per questo, però.

Lascia un tuo commento