Un uomo ha trascorso 60 ore sott'acqua, nella totale oscurità, dopo che la sua nave si è capovolta ed è affondata sul fondo del mare. È stato scoperto vivo da sommozzatori inviati a recuperare i cadaveri.

Il nigeriano sopravvive due giorni in mare, in sacche d'aria sottomarine

Jed Chamberlain, della compagnia di immersioni DCN Global, ha descritto come Harrison Okene (nella foto) è stato salvato

Un uomo nigeriano è sopravvissuto per due giorni e mezzo intrappolato a 30 metri di profondità nell'acqua di mare gelata.

Harrison Okene, 29 anni, era a bordo del rimorchiatore Jascon-4 quando si è ribaltato con forti onde.

Affondò sul fondo del mare, capovolto, ma il signor Harrison era intrappolato in una sacca d'aria e riuscì a respirare.

Delle altre 12 persone a bordo, 10 sono già stati trovati e si presume che Harrison sia l'unico sopravvissuto.

Il signor Harrison ha detto al giornalista di Reuters Joe Brock che poteva sentire i pesci mangiare i cadaveri dei suoi compagni membri dell'equipaggio.

Sete intensa

Il Jascon-4 si è ribaltato il 26 maggio, a circa 32 km (20 miglia) dalla costa del Niger ... Continua a leggere

Fonte: https://www.bbc.com/news/world-africa-22888828