Il trafficante di droga colombiano Carlos Lehder si è comprato un'isola alle Bahamas dove ha installato una pista di atterraggio che controllava la droga in arrivo dal Sud America e in entrata negli Stati Uniti. È diventato così ricco che si è offerto di pagare il debito estero della Colombia per l'amnistia.

Norman's Cay

Alla fine degli anni '1970, la partnership Lehder-Jung iniziò a divergere, a causa di una combinazione della megalomania di Lehder e dei suoi piani segreti per assicurarsi un'isola personale delle Bahamas come quartier generale per le sue operazioni.

Quell'isola era Norman's Cay, che a quel punto consisteva in un porto turistico, uno yacht club, circa 100 case private e una pista di atterraggio. Nel 1978, Lehder iniziò ad acquistare proprietà e molestare e minacciare i residenti dell'isola; a un certo punto, uno yacht è stato trovato alla deriva al largo della costa con a bordo il cadavere di uno dei suoi armatori. Si stima che Lehder abbia speso in totale 4.5 milioni di dollari sull'isola.

Quando Lehder pagò o costrinse la popolazione locale ad andarsene e iniziò ad assumere il controllo totale dell'isola, Norman's Cay divenne il suo feudo privato senza legge. A quel punto, aveva costretto Jung a lasciare l'operazione e il finanziere criminale internazionale Robert Vesco sarebbe diventato un partner. Jung ha usato i suoi precedenti contatti per intraprendere una linea più modesta di contrabbando indipendente per Pablo Escobar e si è tenuto alla larga da Lehder.

Dal 1978 al 1982, il Cay è stato il principale hub del traffico di droga dei Caraibi, un rifugio tropicale e un parco giochi per Lehder e soci. Hanno trasportato cocaina dalla Colombia su tutti i tipi di aerei in grado di atterrare a pieno carico sulla pista di atterraggio, l'hanno ricaricata su vari piccoli aerei e poi l'hanno distribuita in località in Georgia, Florida e Carolina. Si credeva che Lehder ricevesse 1 chilo su 4 trasportati attraverso Norman's Cay. Continua a leggere (lettura di 7 minuti)

12 pensieri su “Il trafficante di droga colombiano Carlos Lehder si è comprato un'isola alle Bahamas dove ha messo una pista di atterraggio che controllava la droga in arrivo dal Sud America e in entrata negli Stati Uniti. È diventato così ricco che si è offerto di pagare il debito estero della Colombia per l'amnistia ".

  1. Siray

    Ho vissuto alle Bahamas tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni '90. Avevamo una pista di atterraggio privata e una notte, dal nulla, questo enorme aereo arriva volando basso sopra la nostra casa. Mio padre stava per ispezionare quando un membro del personale lo ha fermato e gli ha detto di lasciar perdere. La mattina dopo, mia madre, mia sorella ed io siamo stati fermati di colpo quando un elicottero della DEA ha bloccato la strada davanti a noi (non dovevamo andare a scuola quel giorno). Meno male che mio padre è stato fermato perché si è scoperto che un'enorme quantità di narcotici è stata spostata attraverso la nostra proprietà e mio padre sarebbe probabilmente morto. Su un'altra isola, ricordo chiaramente che guidavo verso casa e la corrente era fuori uso sulla maggior parte dell'isola ... tranne che all'aeroporto. La pista era illuminata come può essere. Mio padre è passato molto più velocemente del normale e siamo andati direttamente a casa nostra. Niente domande. Lascia correre.

  2. DirtyMonday

    C'è una bella biografia su di lui in "Gangsters: America's most Evil"

    La mia parte preferita era quella residente che si è rifiutata di lasciare l'isola e ha scopato con questo tizio. Essenzialmente scopare con il cartello di Medellin. Ovviamente il ragazzo era lì per nuotare con gli squali tigre, quindi "Crazy Carlos" non lo avrebbe spaventato.

  3. ibarabi

    Non c'è bisogno di accettare la paga per l'amnistia, hanno semplicemente congelato i suoi conti

  4. SequesterMe

    Avrebbero dovuto concedergli l'amnistia purché non avesse mai più partecipato ad attività illegali.

    Voglio dire, il presidente degli Stati Uniti Reagan ha fatto quasi la stessa cosa.

  5. cartoon_gun

    Anche Pablo Escobar aveva un'isola. Credo che avesse anche una pista di atterraggio alle Bahamas che ha usato. Anche altri leader del cartello colombiano lo hanno fatto.

  6. johnnyhammer

    Non finisce mai di stupirmi quale potere di guadagno che la polvere bianca crea per le persone sbagliate.

  7. Therealmohb

    Blow: un bel film.

    Ma un libro ancora migliore. Il libro entra abbastanza bene nei dettagli su Carlos.

  8. _Born_To_Be_Mild_

    Sei ricco, ma non ripaghi i debiti di un intero paese ricco.

  9. jdubs703

    “Hanno arruolato due ragazze americane per fare una vacanza pagata ad Antigua, ricevere la cocaina e portarla con loro negli Stati Uniti nelle loro valigie. Ripetendo questo processo più volte, presto ebbero abbastanza soldi per un aereo.

    Usando un piccolo aereo rubato e un pilota professionista, hanno iniziato a trasportare cocaina negli Stati Uniti attraverso le Bahamas "

    Quindi hanno risparmiato abbastanza per un aereo rubato?

  10. fracking_u

    Pensavo fosse Pablo Escobar a cercare di estinguere il debito della Columbia.

Lascia un tuo commento