Casa » Non categorizzato » La muffa di Alexander Fleming non poteva produrre penicillina abbastanza velocemente per la produzione di massa; non è stato fino a 15 anni dopo che l'operatore di laboratorio 'Moldy' Mary Hunt ha testato un melone ammuffito in un negozio di alimentari e ha scoperto il ceppo che viene utilizzato per produrre tutta la penicillina oggi

La muffa di Alexander Fleming non poteva produrre penicillina abbastanza velocemente per la produzione di massa; non è stato fino a 15 anni dopo che l'operatore di laboratorio 'Moldy' Mary Hunt ha testato un melone ammuffito in un negozio di alimentari e ha scoperto il ceppo che viene utilizzato per produrre tutta la penicillina oggi

Moldy Mary e il melone

È una storia ben nota ed esempio di serendipità medica. Alexander Fleming (1881-1955) un microbiologo scozzese che tornò al suo laboratorio dopo le vacanze estive e scoprì che le sue piastre di crescita di batteri stafilococchi erano state contaminate da muffe. Ovunque la muffa cresceva, le cellule batteriche erano state uccise. Gli antibiotici erano stati scoperti. Solo che questo non è stato il primo antibiotico ad essere prodotto. I farmaci con azione antibatterica risalgono a prima del periodo medievale. Quando si trattava di penicillina, la scoperta di Fleming fu solo l'inizio. E la penicillina ancora in uso oggi deve molto a un eroe non celebrato chiamato Mary e a un melone ammuffito.

Fleming ha ipotizzato che la muffa dovesse produrre una sorta di sostanza chimica che ... Continua a leggere (lettura di 3 minuti)

Lascia un tuo commento