Un 86enne ha scritto una recensione positiva per il suo giornale locale su un nuovo Olive Garden. È stata derisa senza pietà da Internet. Anthony Bourdain pensava di avere un prezioso punto di vista sui pasti in una piccola città. Così ha pubblicato un libro delle sue recensioni.

Ecco la prefazione di Anthony Bourdain al libro di Marilyn Hagerty "Grand Forks"

Ecco la prefazione scritta da Anthony Bourdain per Grand Forks Herald il nuovo libro della critica di ristoranti Marilyn Hagerty, Grand Forks: una storia della ristorazione americana in 128 recensioni. Hagerty è diventata un nome familiare nel 2012 quando lei recensione positiva di un Olive Garden a Grand Forks, North Dakota, è diventato un fenomeno Internet virale: i lettori hanno accolto con favore la recensione sinceramente servile dell'ottuagenaria della catena di ristoranti, che ha soprannominato "il ristorante più grande e più bello che ora opera a Grand Forks".

Nel circo mediatico che seguì, Hagerty fece un meta media tour di New York Cityapparso sul Oggi Mostraospite giudicato Top Chefsi è aggiudicata un contratto per un libro su Bourdain's impronta con Ecco. Quando il libro è stato annunciato, Bourdain ha definito il lavoro collettivo di Hagerty "una storia della cucina americana" e un "reportage sincero e genuino di cibo di cui le persone non vedono né parlano".

Pubblicato da Ecco / Anthony Bourdain Books nel 2013, il libro è una raccolta delle recensioni di Hagerty ed è, come ha detto Bourdain, "L'antidoto allo snark" con recensioni dirette dei ristoranti a Grand Forks e dintorni, North Dakota. Hagerty è una figura molto controversa e l'editore sta permettendo a Eater di eseguire integralmente la prefazione di Bourdain.

Di seguito, Bourdain spiega perché le persone dovrebbero leggere il libro. “Leggendo queste recensioni, possiamo vedere, possiamo guardare nel corso del tempo, chi lo fa e chi no. ... E capirai perché l'apertura di un Olive Garden potrebbe essere seriamente anticipata come un evento entusiasmante e molto gradito. " Le sue recensioni, scrive Bourdain, offrono "un quadro affascinante della cucina americana, una panoramica graduale e cumulativa di come siamo arrivati ​​da lì ... a qui". Di seguito, la prefazione: Continua a leggere (lettura di 5 minuti)

5 pensieri su “Una 86enne ha scritto una recensione positiva per il suo giornale locale su un nuovo Olive Garden. È stata derisa senza pietà da Internet. Anthony Bourdain pensava di avere un prezioso punto di vista sui pasti in una piccola città. Così ha pubblicato un libro delle sue recensioni. "

  1. slickguy

    Dato che non ho visto nessuno che l'ha pubblicato, ecco la dannata recensione:

    Dopo una lunga attesa per l'apertura di Olive Garden a Grand Forks, le file erano lunghe a febbraio. La novità sta lentamente svanendo, ma il costante seguito attesta la calorosa accoglienza.

    La mia prima visita a Olive Garden fu a metà pomeriggio, quindi potevo essere sicuro di entrare. Dopo una colazione tardiva, pensavo che un pranzo tardivo sarebbe stato di moda.

    Il posto è impressionante. È realizzato in stile rustico toscano con un ingresso accogliente. Ci sono posti a sedere per coloro che stanno aspettando.

    Il mio divanetto era vicino alla cucina e osservavo i camerieri in camicie bianche, cravatte, pantaloni neri e grembiuli adornati di asciugamani color oro. A mezzogiorno erano impegnati, a dare ordini e a portare a termine pane e pasta.

    Erano passati alcuni anni da quando mangiavo al vecchio Olive Garden di Fargo, quindi ho studiato i due menù gestibili che offrono antipasti, zuppe e insalate, panini alla griglia, pizza, piatti classici, pollo e frutti di mare e pasta ripiena.

    Alla fine, ho chiesto al mio server cosa mi avrebbe consigliato. Ha suggerito il pollo Alfredo, e io l'ho seguito. Invece della limonata al lampone che mi ha suggerito, ho bevuto dell'acqua.

    Per prima cosa mi ha portato la familiare insalatiera Olive Garden con verdure croccanti, peperoni, anelli di cipolla e sì, diverse olive nere. Insieme ad esso è arrivato un piatto con due grissini lunghi e caldi.

    Il pollo Alfredo ($ 10.95) era caldo e confortante in una giornata fredda. La porzione è stata generosa. Il mio cameriere era pronto con il parmigiano.

    Mentre mangiavo, ho notato i vasi e le fioriere con esposizioni di fiori permanenti sulle sporgenze. Ci sono diverse sale da pranzo con porte ad arco. E c'è un caminetto che aggiunge calore all'arredamento.

    Olive Garden ha un'attraente area bar a destra dell'ingresso. Il ristorante ha una licenza completa di liquori e una lista di vini che offre un'ampia selezione per completare i pasti italiani. Le bevande analcoliche includono refrigeratori, caffè speciali e tè caldi.

    In una calda giornata estiva, proverò la limonata ai lamponi che mi è stata consigliata.

    C'è una zuppa fatta in casa, insalata e pranzo con grissini disponibile fino alle 4:6.95 tutti i giorni per $ XNUMX.

    Un ramoscello d'ulivo sulle voci di menu significava antipasti a basso contenuto di grassi. C'è una Garden Fare Nutrition Guide disponibile per i clienti che cercano cibo senza glutine. E per chi soffre di allergie alimentari, Olive Garden ha una guida informativa sugli allergeni.

    Tutto sommato, è il ristorante più grande e più bello che attualmente opera a Grand Forks. Attira visitatori da fuori città e persone che vivono qui.

    Olive Garden fa parte della catena di ristoranti Darden che gestisce anche Red Lobster. Ci sono circa 700 ristoranti, inclusi quattro Olive Gardens nelle principali città del Nord Dakota.

    Olive Garden ha guadagnato un seguito dal 1982 con le sue porzioni abbondanti e l'atmosfera rilassata. È noto per le sue classiche lasagne, le fettuccine Alfredo e la parmigiana di pollo.

  2. matty80

    Quando potresti ordinare un mezzo panino, una tazza di zuppa.

    Ok, quindi ecco la mia esperienza di questo. Vengo dal Regno Unito e fino a pochi anni fa non avevo mai provato il classico "ristorante / tavola calda di famiglia" americano. Mia moglie ed io stavamo visitando per un matrimonio e un giorno stavamo guidando in giro sentendoci esausti e un po 'sbornia, e stavamo solo cercando un posto dove pranzare.

    Ci siamo imbattuti in un Perkins. Presumo che questo sia da dove viene lo "snark" ma, in realtà, non avevo mai sentito parlare di questo posto. Entrammo, ci sedemmo, venne una vecchia signora molto amichevole, ordinammo del tè freddo, un mezzo panino e una tazza di zuppa ciascuno, e poi ci sedemmo lì in una calma felicità vagamente alimentata dall'americana per un'ora mangiando e bevendo questa roba . Abbiamo anche mangiato una torta.

    Sai cosa? Scherzi a parte, è stato davvero molto, davvero carino. Ho sentito da dove viene questa signora. C'è molto da dire per essere semplicemente seduto lì in una peluria vagamente sbornia mentre una brava persona riempie il tuo tè freddo e cose del genere.

    Bene con lei.

  3. starstarstar42

    Anthony ha menzionato di essere un ragazzino magro all'inizio del liceo e di essere stato vittima di bullismo. La pubertà ha colpito ed è finito 6'4 ″, quindi il bullismo si è fermato.

    Tuttavia non si è mai dimenticato di essere vulnerabile. Ciò ha influenzato molto il suo atteggiamento e la sua visione del mondo, sospetto. Certamente aveva qualcosa a che fare con il motivo per cui prendeva, così sul personale, il problema di come le recensioni di questa dolce vecchia signora venivano denigrate.

  4. TooShiftyForYou

    Non è mai cattiva, anche quando le circostanze scuserebbero chiaramente un gomito acuto, un'osservazione crudele. In effetti, guardare Marilyn lottare per trovare qualcosa di carino da dire su un posto che chiaramente detesta fa parte del divertimento. Lei è, immancabilmente, un buon vicino e un buon cittadino prima e poi un intrattenitore.

    Chiunque si allontani da questo lavoro per niente meno che affascinato dalla signora Hagerty - e dai luoghi e dai personaggi che descrive - ha un cuore di pietra.

    Questo libro uccide Snark morti.

    Bourdain è sempre stato bravissimo a fare un passo indietro e sottolineare il meglio delle cose.

    “Per un momento, o un secondo, le espressioni pizzicate dei cinici, stanchi del mondo, tagli alla gola e miserabili bastardi che tutti dovevamo diventare scompaiono, quando ci troviamo di fronte a qualcosa di semplice come un piatto di cibo. "

  5. murdo1tj

    “Se ti siedi con le persone e dici: 'Ehi, cosa ti rende felice? Cosa ti piace mangiare?' Ti diranno cose straordinarie, molte delle quali non hanno nulla a che fare con il cibo ”- Anthony Bourdain

    Immagino che abbia usato questo tipo di filosofia quando parlava con questa donna. Ottima prospettiva

Lascia un tuo commento